Pubblicato da: UMBERTO | maggio 30, 2008

Un tempo per ricominciare

 Comincia l’Avvento: cosa ci propone nel nostro cammino di maturazione umana e spirituale?
1. Un tempo per svegliarsi
L’Avvento è un tempo di risveglio, perché rischiamo poco a poco di conformarci a uno o più dei tanti modelli che la cultura ci propone, ci lasciamo addormentare da questo mondo in cui viviamo e rischiamo di non avere più una fede “sveglia” per vivere piuttosto una fede abitudinaria, abituata alla preghiera, più o meno…, abituata alla Eucaristia domenicale, più o meno…, una fede “abituata”, non certo “sveglia”.
Quel “dormire” di cui ci parla il vangelo della prima domenica è proprio questo vivere in un dolce tepore… Non c’è più il fervore che anima la nostra fede, è tempo di svegliarci!
Che cosa facciamo per risvegliare la nostra fede? Per risvegliare la nostra vita di preghiera? Per risvegliare la nostra partecipazione all’Eucaristia? Per risvegliare la nostra attesa di quel Salvatore di cui abbiamo tanto bisogno?
2. Un tempo per desiderare
Avvento è tempo di desiderio, che significa qualcosa di molto impegnativo… come chiedersi:
Desideriamo veramente un Salvatore? Ci appelliamo ad un Salvatore solo quando gli avvenimenti della nostra vita ci travolgono? Quando la nostra vita scorre felicemente, senza intoppi, sentiamo il bisogno di un Salvatore? Crediamo che possiamo essere pienamente guariti, pienamente uomini, pienamente donne, proprio perché salvati dal cristo? Nella costruzione della nostra vita è essenziale? E’ il primo?
Abbiamo poi qualcosa da dire a questo nostro mondo. E’ un mondo che si costruisce con tanta generosità, ma senza Dio: siamo testimoni di una vita personale, di coppia, di comunità, costruita con il Salvatore che Dio ci ha donato nella persona di Gesù?
3. Un tempo per ripartire
Ripartire: è la misura della nostra voglia di restare giovani. Si è giovani finché si ha la speranza di ricominciare, finché si crede che le cose possano cambiare…
Com’è bello quel versetto di san Paolo nella lettera ai Filippesi: dimentico del passato e proteso verso il futuro, corro verso la mèta per arrivare al premio che Dio ci chiama a ricevere lassù, in Cristo Gesù (Fil 3 13-14).
Ripartire con il Cristo, ripartire da quel che siamo, affaticati, delusi, per riprendere speranza, gioia, entusiasmo…
Tre tempi da vivere in comunità, prendendo risoluzioni concrete che dicano il nostro risveglio, il nostro desiderio, la nostra voglia di cambiare.

Scarica con MSWord

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: